Leo
Bastreghi
Fotografo

Fotografia di Ritratto e Reportage

spettacolo teatrale
Stefano Francini
L. Ponsi, Studio Ponsi
A. Ponsi, Studio Ponsi
ritratto ambientato
Andrea Ponsi
ritratto in studio
shooting in studio
Leo Bastreghi
Matilde Gagliardo, Teatro della Compagnia
shooting fotografico
L. Duranti
fotografia coppia
Evento Ideale, Wedding Planner
S. Francini, imprenditore

La fotografia di Ritratto

Il fotografo di ritratto racconta una persona, ne comunica la sostanza oltre che l’aspetto fisico. Come fotografo professionista, penso che la forza di un ritratto sia data dalla capacità di non fermarsi all’aspetto esteriore del soggetto, per arrivare oltre, facendo sì che la persona racconti da dove viene, chi è e dove vuole andare. Questo non rende l’estetica dello scatto secondaria, assolutamente no, semplicemente è solo metà dell’opera.

Fotografo di ritratto

Il fotografo di ritratto sa che il cliente deve comunicare, attraverso l’immagine, e quindi la fotografia, la propria personalità, i propri valori, le proprie origini e gli obbiettivi che persegue nel proprio lavoro con immediatezza, ottenendo quindi una comunicazione di successo.

Come raccogliere tutte queste cose in uno scatto?

Prima di tutto, incontro personalmente il cliente, entro in contatto con i suoi luoghi, con il suo mondo, con le sue idee.

Poi pianifico il servizio fotografico, facendo in modo che sia veloce e venga utilizzata meno attrezzatura possibile.

Se si tratta di un servizio fotografico fuori dallo studio, allora cerco di fotografare il mio soggetto dove si trova a suo agio, tra facce abituali, nella sua città o immerso nel suo lavoro.

Ritratti fotografici

Credo che i ritratti fotografici più riusciti siano, infatti, quelli dove riesco a far vivere il mio cliente una giornata quasi normale, tranne per il fatto che viene fotografato. Se sono fortunato, farà quasi tutto lui!

Un servizio fotografico in studio, come la realizzazione di un book fotografico o un catalogo, ha un carattere prettamente commerciale, e il soggetto del ritratto fotografico è molto spesso un professionista, un aspirante tale o è probabile che dimostri già una certa disinvoltura di fronte alla macchina fotografica.

Il servizio fotografico professionale in studio punta a massimizzare la qualità delle immagini ottenute, è una tipologia di fotografia di ritratto tendenzialmente più tecnica e mirata, con requisiti “commerciali“ più stringenti.

Ad esempio, un book serve a far capire, immediatamente, qual è l’aspetto fisico di una modella o di un modello, le sue peculiarità e i punti di forza, in modo che vengano scelti per lavori per i quali sono più adatti.

Il ritratto in studio aliena il soggetto dal contesto, focalizzando l’attenzione sul suo aspetto fisico e su quello che indossa.

Il soggetto fotografato e le esigenze commerciali per le quali vengono effettuati gli scatti determinano, per così dire, quanto corpo e quanta anima ci devono essere nella fotografia di ritratto.

Una fotografia di moda può essere scattata sia in studio che, ad esempio in ambiente urbano (Firenze è una città perfetta); mentre un cuoco, un pittore o un artigiano non possono che essere fotografati nel loro luogo di lavoro perché è l’ambientazione, in questo caso, a raccontare gran parte della storia. A volte è meglio estrapolare il soggetto dal suo contesto, per concentrarsi su di esso, altre è il contesto che descrive il soggetto del servizio fotografico.

Un servizio fotografico professionale e di successo consiste, in poche parole, nel capire come far esprimere la persona al di là della macchina fotografica al proprio meglio, per poi far sì che niente la distragga. Tutto il resto è meno importante.


Leggi ancora...

La fotografia di Reportage

Reportage fotografico

Il reportage fotografico è un genere che deriva direttamente dal giornalismo, rifacendosi al lavoro del reporter, appunto. Commercialmente, quando si parla di reportage, si parla di servizi fotografici in aziende o altre realtà importanti dal punto di vista socio economico, per documentare il loro operato.

A mio avviso, un reportage permette di scattare il ritratto di un azienda, proprio come se si trattasse di una persona, per dare spessore al suo marchio, tramite la fotografia, e far conoscere le facce che ci stanno dietro, radicandola al territorio e legando un prodotto di qualità alle tradizioni dalle quali proviene.

Analogamente, il lavoro dell’artigiano dà valore all’oggetto prodotto, la dedizione del viticoltore conferisce alla sigla DOCG tutto il suo prestigio, e un servizio fotografico professionale è un modo efficacissimo per documentare ed esaltare questo impegno.

Lavorando come fotografo a Firenze in particolare e in Toscana in generale, mi sono convinto che una forte identità sia estremamente preziosa in un’era dominata dalla globalizzazione. In questo contesto, raccontare la propria storia e documentare l’unicità del proprio prodotto è fondamentale, tanto più che nel mondo ’Italia’ è sinonimo di ’qualità’

Un servizio fotografico permette di comunicare con l’immagine, quindi indipendentemente dalla lingua che si parla e dalla distanza che ci separa dal cliente; un reportage è immediato e trasparente: la sua forza risiede nella sua onestà.

Come fotografo professionista, penso che in questi casi si debba cercare di alterare il meno possibile la realtà che sono chiamato a fotografare, mettendo al primo posto la narrazione di particolari e dettagli, luoghi e odori catturati e raccontati attraverso l’immagine.

È, inoltre, importante far sì che la storia che devo documentare possa essere raccontata utilizzando un numero ridotto di immagini, scelte tra quelle che compongono un servizio fotografico più articolato, capaci di catturare l’attenzione e convincere chi le osserva a soffermarsi un attimo, a dedicare un po’ di tempo e di attenzione alle mie fotografie, aumentando la loro efficacia, permettendo loro di stupire e rimanere impresse.

Un reportage è, in sostanza, un racconto fatto di sole immagini, una comunicazione non verbale che ha il compito di informare e al contempo di attrarre il cliente al marchio o al prodotto oggetto del servizio fotografico. Il mio compito è, essenzialmente, quello di rappresentare, nel modo più veritiero possibile, la realtà che si nasconde dietro un artigiano, una realtà industriale, o un marchio; catturando la sua essenza tramite la raffigurazione di dettagli, individui e situazioni lavorative, con la fotografia.


Leggi ancora...